Noëlle Irolla, cogliere le essenze di elicriso

Dal 1993, vicino alla baia di Calvi, Noëlle Irolla gestisce una piccola azienda di famiglia, specializzata nella lavorazione delle piante aromatiche còrse. Tra produzione biologica e raccolta a conduzione familiare, per questa appassionata imprenditrice la preparazione di un nettare prezioso, l'olio essenziale di elicriso, non ha segreti.
Da Mélissa Darré

Qual è il suo legame con la Corsica?

Sono originaria di Lumio, un paesino della Balagne, a circa 15 minuti da Calvi. Durante gli studi ho vissuto ad Ajaccio, per poi ritornare qui con la mia amica Milou per fondare la nostra azienda: Gaec de L’Astratella. All'inizio, non ci credeva nessuno. Il settore era nuovo, solo agli esordi rispetto alla Provenza.

Ma si è sviluppato rapidamente in tutta la Corsica, e questo in un certo senso, ci ha portato fortuna. Oggi, fanno parte del progetto anche mio marito Bati e mio figlio Lisandru, così adesso siamo davvero un'azienda a conduzione familiare.

Che cosa l'affascina di questa professione?

All'inizio, Milou e io siamo davvero partite all'avventura. Desideravamo soprattutto lavorare da noi, nel luogo da cui proveniamo. Con questa idea in testa, abbiamo cercato di creare qualcosa, senza sapere se avrebbe funzionato o no. Ma all'epoca non avevamo responsabilità familiari e abbiamo deciso di tentare il tutto per tutto.

Il mio più grande desiderio è fare quello che mi piace, circondata dalla natura. La Corsica è splendida, ricchissima di vegetazione, e ci offre tutti i suoi benefici attraverso gli oli essenziali. È una soddisfazione speciale essere riuscita a creare qualcosa in Corsica, ma ancora di più a casa mia, nel paese in cui sono cresciuta.

Quali sono le varie tappe della coltivazione e della distillazione dell'elicriso?

All'inizio degli anni 2000, praticavamo soltanto la raccolta cosiddetta "selvaggia", ovviamente con il consenso dei proprietari e dei centri di tutela interessati. In seguito, il settore si è sviluppato su tutta l'isola e abbiamo creato delle coltivazioni vere e proprie. All'inizio si sviluppavano in maniera piuttosto disordinata. È stato nel 2005, quando L'Occitane si è interessata all'elicriso, che sono state inquadrate meglio su tutto il territorio.

Oggi, lavoriamo circa dieci piante diverse nell'arco di tutto l'anno. Le nostre giornate sono piene, ma è ciò che amiamo, che ci rende felici. La raccolta dell'elicriso si effettua per tutto il mese di giugno. Milou, Bati, Lisandru e io ci occupiamo delle coltivazioni, mentre la raccolta selvaggia è affidata ai nostri tre operai. Dopo la raccolta, distilliamo l'elicriso con distillatori da 1200 litri ciascuno: in questo modo riusciamo a trattare 500 kg di pianta fresca.

Quali sono secondo lei le qualità indispensabili di un buon olio essenziale?

Per fare questo mestiere, amare la natura è fondamentale. Per ottenere un buon olio essenziale, ci sono certo dei parametri da rispettare: una pressione costante, un'acqua floreale di qualità, una buona temperatura del recipiente e del condensatore… Ma, soprattutto, è necessario distillarlo con amore!

www.astratella.com

Noëlle Irolla, cogliere le essenze di elicriso
Noëlle Irolla, cogliere le essenze di elicriso
Dal 1993, vicino alla baia di Calvi, Noëlle Irolla gestisce una piccola azienda di famiglia, specializzata nella lavorazione delle piante aromatiche còrse
© L’Occitane en Provence
L'olio essenziale di elicriso
L'olio essenziale di elicriso

Tra produzione biologica e raccolta a conduzione familiare, per questa appassionata imprenditrice la preparazione di un nettare prezioso non ha segreti

© L’Occitane en Provence
Gaec de L’Astratella
Gaec de L’Astratella
"Per ottenere un buon olio essenziale, ci sono certo dei parametri da rispettareb [...] Ma, soprattutto, è necessario distillarlo con amore!"
© L’Occitane en Provence

Articoli più recenti

5 segreti per prolungare l'abbronzatura

5 segreti per prolungare l'abbronzatura

Al ritorno dalle vacanze, sognate di conservare tutti i benefici dell'estate compresa la splendida tintarella che avete ottenuto crogiolandovi al sole? L’Occitane vi svela la routine di bellezza da adottare per conservare la tintarella al rientro.
I consigli per un sonno ristoratore

I consigli per un sonno ristoratore

Per un buon equilibrio, è necessario dormire bene; il sonno svolge un ruolo cruciale sul benessere sia fisico che mentale. Ma in piena estate, tra cambiamenti di ritmo e temperature elevate, addormentarsi non è sempre facile. Scoprite tutti i consigli di L’Occitane per cadere in un attimo tra le braccia di Morfeo.
3 errori da non fare al ritorno dalla spiaggia

3 errori da non fare al ritorno dalla spiaggia

Crogiolarsi sulla sabbia fine è uno dei piaceri dell'estate. Per approfittare dei benefici della spiaggia nel tempo, L'Occitane vi svela gli errori da non fare dopo una giornata in riva al mare. Seguite la guida!