L'immortale Elicriso

Questa pianta selvatica della Corsica dal nome misterioso e poetico possiede molteplici virtù che L'Occitane en Provence esplora e fa scoprire da quasi dieci anni.Alla scoperta di questa "bellezza della macchia"!
Di Caroline Taret

Con un nome così forte, questa pianta, che cresce nella macchia dell'isola di Beauté, è decisamente affascinante: esistono quasi 500 varietà di Elicriso, tra le quali la nativa della Corsica, il cui nome scientifico è HelichrysumItalicum, che L'Occitane ha scoperto qui una decina di anni fa. Questo grazioso fiore esiste però da moltissimo tempo e possiede anche un rapporto particolare con il tempo: soprannominato "immortale" per la sua capacità di non appassire mai dopo la raccolta, questa pianta dai boccioli dorati che fiorisce in giugno era molto popolare all'inizio del XIX secolo in Provenza, soprattutto per l'arte dei bouquet. Tuttavia un mito greco riportato nelle pagine dell'Odissea di Omero colloca ancora più in lontananza l'esistenza dell'elicriso e contribuisce al suo mistero: la pianta si rivela essere il segreto di bellezza della principessa Nausica, figlia del re dei Feaci e benefattrice di Ulisse, che scopre durante il suo incontro le virtù energetiche dell'Elicriso. Intimamente legato all'idea di bellezza, l'olio essenziale di Elicriso è attualmente la materia prima dei trattamenti anti-età formulati da L'Occitane, tra i quali le CrèmesPrécieuses et Divines. Aggettivi all'altezza delle virtù meravigliose di questo "sole d'oro" e della visione dei ricercatori de L'Occitane, che lavorano a stretto contatto con gli artigiani corsi per fornire un prodotto unico e soprattutto biologico.

 

Una storia d'amore corso

L'Elicriso rappresenta alla perfezione la Corsica e, più in particolare, la Balagne, regione di Calvi e isola Rousse, composta da montagne disseminate di macchie boschive che si tuffano in un mare chiaro e limpido. Un Mediterraneo da sogno, tra mare e montagna... L'Elicriso racchiude al suo interno le essenze così particolari di questa macchia, senza dubbio arida ma identificabile in un istante: gli specialisti lo definiscono come un "profumo ambrato, leggermente affumicato, con tocchi di curry". Sotto l'impulso di Olivier Baussan, fondatore e anima de L'Occitane, la marca della Provenza allarga il suo territorio e s'impegna nella coltivazione dell'Elicriso in Corsica, con la collaborazione di otto coltivatori che lavorano nel rispetto dei principi dell'agricoltura biologica, arrivando fino alla fine del processo grazie all'associazione con tre distillatori locali. L'Occitanepreservatutta questa catena, a partire dal 2004, con il primo ettaro coltivato sull'isola di Beautè, che attualmente ne ospita 44, per un raccolto che consente di produrre circa 200 kg di olio essenziale. Una storia che riunisce esperienze eccezionali, una visione dell'agricoltura e della protezione della natura, personaggi mitologici e reali, da Ulisse e Nausica a Jean-Louis Pierrisnard, Direttore Scientifico de L'Occitane, ad Albrecht Von Keyserlingk, distillatore, fino a Stephen Francisci, coltivatore nella Corsica del sud. L'Odissea dell'Elicriso continua... sotto il sole della Corsica.

L'Elicriso
L'Elicriso
Corsica
Foto L'Occitane

Articoli più recenti

5 segreti per prolungare l'abbronzatura

5 segreti per prolungare l'abbronzatura

Al ritorno dalle vacanze, sognate di conservare tutti i benefici dell'estate compresa la splendida tintarella che avete ottenuto crogiolandovi al sole? L’Occitane vi svela la routine di bellezza da adottare per conservare la tintarella al rientro.
I consigli per un sonno ristoratore

I consigli per un sonno ristoratore

Per un buon equilibrio, è necessario dormire bene; il sonno svolge un ruolo cruciale sul benessere sia fisico che mentale. Ma in piena estate, tra cambiamenti di ritmo e temperature elevate, addormentarsi non è sempre facile. Scoprite tutti i consigli di L’Occitane per cadere in un attimo tra le braccia di Morfeo.
3 errori da non fare al ritorno dalla spiaggia

3 errori da non fare al ritorno dalla spiaggia

Crogiolarsi sulla sabbia fine è uno dei piaceri dell'estate. Per approfittare dei benefici della spiaggia nel tempo, L'Occitane vi svela gli errori da non fare dopo una giornata in riva al mare. Seguite la guida!