Fuga nella riviera sulla costa del Var

Costeggiando la penisola di Saint-Tropez, il sentiero litorale regala a chi lo percorre delle splendide passeggiate sospese tra terra e mare. Apprezzato per la diversità paesaggistica, quello che un tempo era il percorso dei doganieri affascina per i suoi incantevoli panorami custoditi da una natura selvaggia ancora intatta.
Da Mélissa Darré

Con le sue passeggiate di 200 km su una costa che  ne conta 432, il famoso "sentier des douaniers" è annoverato tra i siti di escursione più apprezzati della Costa Azzurra. Realizzato sotto il Primo Impero francese per sventare i contrabbandieri e assicurare il controllo del litorale, questo percorso che segue la corrente del mare lascia risplendere la flora provenzale in tutta la sua bellezza, da Saint-Raphaël a Bandol passando per Hyères, Le Lavandou e Saint-Tropez.

Promontori rocciosi, insenature nascoste, penisole isolate e piccole spiagge di sabbia fine, sono le tante sfumature di questo percorso da favola che si snoda fra ampi spazi e rilievi scoscesi.  Voglia di una boccata di aria pura?  Dirigetevi al faro di Cap Camarat, il secondo più alto della Francia, da cui potrete ammirare la vista che si estende dal massiccio dell’Estérel fino all’île du Levant.

Dopo un'ora di cammino, costeggiando il mare e la profumata brughiera, appare lungo la scultorea scogliera di granito la Plage de l'Escalet. Un'insenatura incantevole, disseminata di rocce di arenaria rosa che, senza alcun dubbio, vi lascerà senza fiato. Tutto questo vi permetterà di vivere un'odissea sensoriale indimenticabile, a cui fanno da sfondo le acque turchesi del Mediterraneo.

Fuga nella riviera sulla costa del Var
Fuga nella riviera sulla costa del Var
Costeggiando la penisola di Saint-Tropez, il sentiero litorale regala a chi lo percorre delle splendide passeggiate sospese tra terra e mare
© José Nicolas
Il percorso dei doganieri
Il percorso dei doganieri
Il famoso "sentier des douaniers" è annoverato tra i siti di escursione più apprezzati della Costa Azzurra
© José Nicolas
Una natura selvaggia ancora intatta
Una natura selvaggia ancora intatta
Questo percorso che segue la corrente del mare lascia risplendere la flora provenzale in tutta la sua bellezza
© José Nicolas
Un'odissea sensoriale indimenticabile
Un'odissea sensoriale indimenticabile
Promontori rocciosi, insenature nascoste, penisole isolate e piccole spiagge di sabbia fine, sono le tante sfumature di questo percorso da favola
© José Nicolas

Articoli più recenti

5 segreti per prolungare l'abbronzatura

5 segreti per prolungare l'abbronzatura

Al ritorno dalle vacanze, sognate di conservare tutti i benefici dell'estate compresa la splendida tintarella che avete ottenuto crogiolandovi al sole? L’Occitane vi svela la routine di bellezza da adottare per conservare la tintarella al rientro.
I consigli per un sonno ristoratore

I consigli per un sonno ristoratore

Per un buon equilibrio, è necessario dormire bene; il sonno svolge un ruolo cruciale sul benessere sia fisico che mentale. Ma in piena estate, tra cambiamenti di ritmo e temperature elevate, addormentarsi non è sempre facile. Scoprite tutti i consigli di L’Occitane per cadere in un attimo tra le braccia di Morfeo.
3 errori da non fare al ritorno dalla spiaggia

3 errori da non fare al ritorno dalla spiaggia

Crogiolarsi sulla sabbia fine è uno dei piaceri dell'estate. Per approfittare dei benefici della spiaggia nel tempo, L'Occitane vi svela gli errori da non fare dopo una giornata in riva al mare. Seguite la guida!