Angelica, l'elegante provenzale

Angelica... Il suo nome è già una promessa di istanti meravigliosi. Questa pianta, alla quale vengono attribuite virtù magiche, da oggi sarà presente nei vostri prodotti di bellezza, garantendovi idratazione e vitalità...l'ideale per una primavera che si preannuncia radiosa!
Di Marine Normand

Mentre molte altre piante della sua stessa famiglia sono difficili da reperire, l'angelica è una di quelle piante che non si può non trovare. Caratterizzata da un fiore che ricorda una costellazione, l'angelica ama i terreni umidi, dai quali le sue robuste radici assorbono grandi quantità d'acqua. Una sete che le fa bene: cresce con una rapidità tale da riuscire a raggiungere i due metri in poche settimane. Impossibile lasciarsi sfuggire questa gran dama!

 

Questa "erba degli angeli", infatti, possiede un nome più che poetico, legato alla leggenda dell'angelo Raffaele, il quale avrebbe rivelato agli uomini le sue straordinarie facoltà. Utilizzata anche nella medicina dolce, possiede ottime proprietà tonificanti ed è in grado di stimolare l'appetito e aiutare la digestione. Ma si tratta anche di una grande ammaliatrice: le sue radici venivano usate come amuleto protettivo per i bambini contro la cattiva sorte. Si diceva che l'odore dell'angelica fosse in grado di far scappare le streghe a gambe levate... Storie magiche all'altezza di questa maestosa pianta, che accentuano il suo irresistibile carisma. Grazie al suo aroma, l'angelica seduce pasticceri, cuochi e confettieri, che la utilizzano regolarmente nelle loro preparazioni golose: appartenente alla famiglia dell'anice, il sapore dell'angelica ricorda quello della menta o del genepì. Essa viene quindi trasformata in liquori, essenze e dolci. Sin dal XVIII secolo, infatti, una delle specialità della città di Niort è lo stelo candito di angelica: una delizia perché candito subito dopo la raccolta, in luglio-agosto.

 

Ma è per le sue virtù tonificanti e stimolanti, simili a quelle del ginseng cinese, e per la sua sorprendente capacità di idratare la pelle che L'Occitaine ha ricercato questa gran dama, per la quale ha depositato due brevetti: il marchio le dedica una gamma definita "radiosa", realizzata grazie alla produzione biologica di Monsieur Nivon, un produttore della regione del Drôme. L'angelica può quindi essere trovata in numerosi prodotti grazie al suo olio essenziale e alla sua acqua, i quali restituiranno vigore e luminosità al nostro incarnato alla fine dell'inverno...

L'angelica
L'angelica
Provenza
Foto di S. Duffard / L'Occitane

Articoli più recenti

5 segreti per prolungare l'abbronzatura

5 segreti per prolungare l'abbronzatura

Al ritorno dalle vacanze, sognate di conservare tutti i benefici dell'estate compresa la splendida tintarella che avete ottenuto crogiolandovi al sole? L’Occitane vi svela la routine di bellezza da adottare per conservare la tintarella al rientro.
I consigli per un sonno ristoratore

I consigli per un sonno ristoratore

Per un buon equilibrio, è necessario dormire bene; il sonno svolge un ruolo cruciale sul benessere sia fisico che mentale. Ma in piena estate, tra cambiamenti di ritmo e temperature elevate, addormentarsi non è sempre facile. Scoprite tutti i consigli di L’Occitane per cadere in un attimo tra le braccia di Morfeo.
3 errori da non fare al ritorno dalla spiaggia

3 errori da non fare al ritorno dalla spiaggia

Crogiolarsi sulla sabbia fine è uno dei piaceri dell'estate. Per approfittare dei benefici della spiaggia nel tempo, L'Occitane vi svela gli errori da non fare dopo una giornata in riva al mare. Seguite la guida!